Capoliveri Isola d'ElbaErbario


Erbario Piante e fiori dell'Isola d'Elba

Capoliveri Isola d'Elba :: Erbario :: Mirto (Myrtus Communis)

Mirto (Myrtus Communis)

mirto


Nome Popolare: Mirto, all' Elba chiamato anche mortella.

Nome Scientifico: Myrtus Communis.

Descrizione: Può essere alto dai 2 ai 3 m. Il mirto ha foglie resistenti e dure. In primavera la pianta si copre di piccoli fiori bianchi, delicatamente profumati.

Habitat: Si trova nelle regioni costiere della penisola e delle isole, nelle macchie; fino a 800 m. Il mirto è una pianta tipicamente mediterranea, cresce abbondante all' isola d' Elba, dalle colline fino al mare.

Utilizzo: I frutti vengono usati per produrre liquori e, in alcune zone, per sostituire altre spezie, ad esempio il pepe; le foglie si usano per aromatizzare cibi freschi e conservati; i fiori vengono utilizzati per la produzione di Pot- Pourri ( miscuglio) particolarmente profumati e in ambito cosmetico.

Ricetta: " liquore di mirto"

600 g. di bacche ben mature, 1 l. di alcol a 90°, 2 l. di acqua, 500 g, di zucchero o 600 g. di miele. Pulite le bacche con uno strofinaccio ruvido; collocatele in un recipiente di vetro scuro nel quale è stato già versato l'alcol e lasciatele in fusione per 15 giorni. Trascorso questo periodo colate, filtrate e premete con le mani le bacche macerate ancora ricche di aromi. Aggiungete 2 l. di sciroppo a freddo composto di acqua e zucchero o miele e traversate in bottiglie scure.

Medicina: Il mirto può essere usato come medicinale contro la bronchite, contro le contusioni e le emorroidi. Inoltre può essere usato contro il raffreddore.

Curiosità: E' una pianta profumatissima, apprezzata fin dall'antichità, quando era sacra a venere.

Luogo e data di raccolta: Capo Stella 27/02/01

A cura di Daria Gambetta e Alessandra Capogna.